In arrivo il farmaco derivato dalla cannabis contro la sclerosi multipla

11 agosto 2013 11:020 commentiDi:

sciopero farmacie

E’ stata da poco autorizzata in Italia l’ immissione in commercio per il primo farmaco a base di cannabinoidi. Il suo nome commerciale è Sativex e verrà utilizzato nel trattamento degli spasmi muscolari dei malati di sclerosi multipla. La terapia in questione, per il momento, è la sola per cui ne viene concesso l’ uso.

>  Toscana approva la legge per uso della marijuana a scopo terapeutico


Forse non tutti sanno, però, che la cannabis è stata iscritta fin dal 2007 nelle liste dei farmaci dispensabili dal Sistema Sanitario Nazionale – Tabella II B – dietro presentazione di una ricetta non ripetibile. La teoria, tuttavia, viaggia ancora su un binario nettamente separato rispetto alla pratica. All’ atto pratico, infatti, la prescrizione di questi farmaci derivati, cui si riconosce il potere di alleviare il dolore, far cessare la nausea e stimolare l’ appetito, è spesso molto difficile, se non impossibile.

Repubblica Ceca dice si alla cannabis terapeutica

Per questo motivo l’ uso per scopi terapeutici della cannabis avrebbe bisogno di una legge nazionale che ne semplificasse l’ utilizzo. Sull’ uso terapeutico della canapa, tuttavia, gravano ancora molti proibizionismi. Negli Stati Uniti la situazione è molto diversa – viene usata in 17 stati – e, senza andare così lontano, anche in Portogallo, Olanda, Spagna e Lussemburgo viene utilizzata.

In Italia la situazione resta ancora molto diversificata sulla base della frammentazione dei sistemi sanitari regionali, e molto spesso le leggi sono ancora in attesa di approvazione.






Tags:

Lascia una risposta