Incidenza e cause del trauma cranico

3 dicembre 2012 18:080 commentiDi:

Il trauma cranico è oggi uno dei traumi più frequenti a cui le strutture sanitarie tentano di far fronte. Nel mondo se ne verifica  uno ogni 15 secondi e si registra un decesso ogni 12 minuti dovuto a questa patologia.

In Italia tale patologia ha una larga incidenza, con percentuali più alte fra i giovani di età compresa fra i 15 e i 24 anni, seguiti da bambini e anziani. Si possono individuare anche precisi momenti, dell’anno e della settimana, in cui i casi di trauma cranico subiscono un picco positivo: la fine della primavera e l’estate rappresentano i periodi annuali in cui avvengono più traumi cranici, mentre il venerdì ed il sabato (pomeriggio e notte) sono i giorni della settimana a più alta frequenza.


Quali sono le cause

Le cause dei traumi cranici possono essere diverse, e, nella maggior parte dei casi l’analisi clinica dei pazienti comprende un secondo trauma associato. La causa primaria è individuabile in incidenti stradali (48%), seguiti da cadute accidentali ed incidenti domestici (25%), attività sportive (10%), incidenti sul lavoro (8%), e aggressioni (4%). Il restante 5% è imputabile ad altri fattori.

In genere si è soliti distinguere tra traumi diretti e traumi indiretti. Nel primo caso un corpo in movimento entra in contatto con la superficie del capo, mentre nel secondo la forza traumatica è trasmessa attraverso altra struttura.






Tags:

Lascia una risposta