Incubi alzano livelli di stress

incubo di cadereUna persona su 20 soffre di incubi frequenti o cronici,  scrive Roger Dobson, in uno dei suoi più importanti studi del settore, i risultati mostrano che i brutti sogni sono associati ai problemi di salute,  a partire dall’insonnia, stanchezza, mal di testa, depressione e all’ansia.

Lo studio del professore afferma che i disturbi tipici della psiche, sono cinque volte più frequenti negli uomini e nelle donne che hanno regolari incubi notturni. 

“Il forte rapporto tra l’incubo frequente e il sonno correlato, sottolinea le conseguenze, ossia che i brutti sogni portano ad avere un forte effetto negativo, sul benessere del paziente, che dovrà quindi essere trattato”.

Conferma il dottor Michael Schredl, facente parte dello studio del sonno presso l’Istituto Centrale di Salute Mentale a Mannheim, in Germania. 

Gli incubi sono definiti come sogni spaventosi caratterizzati da improvvisi risvegli durante il sonno REM, un momento in cui ci sono alti livelli di attività cerebrale. Il soggetto grida, ha un movimento rapido degli occhi, un aumento della sudorazione e della frequenza cardiaca. 

Ricercatori e psichiatri cinesi, stanno indagando sulla relazione, tra la frequenza degli incubi e i disturbi della salute,  esistente su circa  9000 adulti. 

I risultati hanno mostrato che il 5,1% delle persone seguite, hanno almeno un incubo alla settimana, il 6,2%  donne e il 3,8% sono uomini. 

I soggetti appartenenti alla categoria nevrotici sono quelli che hanno una frequenza maggiore di incorrerre ad incubi notturni e i ricercatori sono convinti che esista  un fattore di predisposizione genetica. 

Gli incubi sono spesso collegabili alle paure determinate dal reddito e dalla disoccupazione, coloro con redditi bassi,  hanno una probabilità  2 o 3 volte maggiore di avere almeno  tre incubi in una settimana rispetto alle persone senza alcun problema economico.

Elevati livelli di stress associati a problemi finanziari e allo status sociale possono predisporre agli incubi alcune persone, che a loro volta saranno soggette ad insonnia, stanchezza diurna, mal di testa e  difficoltà ad alzarsi la mattina. 

I risultati mostrano inoltre che il rischio di andare incontro a  disturbi psichiatrici, è  5,7 volte maggiore per coloro che sono spesso oppressi dai sogni inquietanti,  rispetto alle persone che riposano serenamente. 

I sogni più ricorrenti nello studio sono i seguenti: 

  1. Cadere (39,5%)
  2. Essere inseguiti (25,7%)
  3. Essere paralizzati (25,3)
  4. Essere in ritardo per un evento importante (24)
  5. Richiudere una persona morta (20.9)
  6. Rivivere i film dell’orrore (18,9)
  7. Incapacità a completare un compito (17.3)

 

Loading...

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *