Infermiera si innamora del suo paziente e gli dona un rene

È piuttosto emozionante e bella la storia che stiamo per raccontarvi che ha come protagonista Giacomo e Cinzia i cui destini si sono incrociati in una corsia di ospedale. La loro storia è davvero molto emozionante e soprattutto speciale, una storia di sofferenza e di amore. Giacomo era costretto a tre sedute di dialisi ogni settimana a causa di un’ insufficienza renale in attesa di poter essere sottoposto ad un trapianto. Proprio nel reparto ospedaliero del nosocomio di vita avrebbe incontrato Cinzia, un’ infermiera piemontese e tra i due sarebbe nato l’amore tanto che nel 2014 lei avrebbe deciso di donare un rene dopo avere scoperto di essere un donatore compatibile al 99%. A distanza di qualche anno, adesso i due si sono sposati a Pisa con rito civile ma la loro storia sta davvero facendo il giro del web, i due si sono conosciuti in ospedale tra una terapia e l’altra.

Da quando si sono conosciuti i due non si sono più separati e si sono innamorati al punto che lei per poterlo aiutare, dopo averlo visto 3 volte alla settimana sottoporsi alla dialisi ha deciso di donare il rene. Grazie al trapianto Giacomo è riuscito a condurre una vita normale fino a quando Però purtroppo non ho avuto una crisi di rigetto ed è tornato in ospedale e si è sottoposto ad un nuovo ciclo di dialisi e adesso è in attesa di donazione organi un nuovo trapianto. Ma prima di sottoporsi ad un secondo intervento le intenzioni per la coppia sono state ben altre ovvero quelle di diventare marito e moglie e come abbiamo già detto il matrimonio si è tenuto la scorsa domenica a Pisa.

Ricordo il primo giorno che l’ho visto. Percepii subito la sua ansia, preoccupazione, i dubbi. Ci davamo del lei, io ero quella che doveva bucarlo, ricordo di aver pensato ‘speriamo che vada tutto bene per questa persona’…, ha raccontato Cinzia. “Per molto tempo siamo stati attenti a non far vedere il sentimento che ci univa. Io infermiera e lui paziente”. Purtroppo può accadere che in caso di trapianto Nonostante la terapia immunosoppressiva può accadere che il sistema immunitario non riconosca l’organo impiantato come proprio e quindi lo attacchi e questo è quanto accaduto a Giacomo.

A tal riguardo l’infermiera e dunque la sua compagna riferisce che è proprio a causa di questo episodio che per molto tempo sono stati costretti a non fare vedere il sentimento che li univa. Giacomo e Cinzia sono diventati davvero inseparabili, uniti anche nelle avversità che purtroppo non sono mancate. Dopo il matrimonio che è avvenuto la scorsa domenica Giacomo dovrà pensare ancora una volta a sottoporsi ad un nuovo trapianto ma accanto a se avrà sua moglie.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *