Infezioni da streptococco – Le cure

29 giugno 2014 17:180 commentiDi:

farmaci 6

Le infezioni da streptococco oggi sono diventate, paradossalmente, molto più comuni che in passato. Questo batterio che colpisce in modo particolare i giovani e i bambini, causando una serie di patologie alle prime vie aeree, è infatti diventato, con il tempo, molto più resistenti agli antibiotici che vengono di norma somministrati, ragione per cui anche la scienza medica si orienta oggi verso altre cure e altre posologie. 

Infezioni da streptococco – Sintomi e diagnosi

In questo post vedremo appunto quali sono le cure che vengono oggi utilizzate nei confronti delle patologie da streptococco.

Influenza e infezioni si combattono lavando le mani

Infezioni da streptococco – Le cure

Sotto il profilo delle cure, l’Italia si differenzia da altri paesi europei in cui il trattamento antibiotico non viene in genere somministrato a causa delle basse complicanze.

Il Italia, infatti, la cura prevista in caso di infezione di questo tipo prevede che il medico o il pediatra prescriva una cura antibiotica per almeno 10 giorni. Il farmaco più utilizzato per questa tipologia di cura è l’amoxicillina, ma per cure più brevi, da cinque giorni soltanto viene somministrata anche cefalosporina, che funge da seconda scelta.

In seguito alla somministrazione di antibiotici, nelle 24 ore successive la febbre tende a scendere e il paziente non è più contagioso per le altre persone. Nel giro di 2 o 3 giorni, infine, spariscono anche gli altri sintomi. Aver passato una volta l’infezione, tuttavia, non è garanzia di una immunità permanente. Chi si è già ammalato può avere delle ricadute, anche più di una volta.

Uno dei batteri della famiglia che ha maggiormente sviluppato una certa resistenza alle cure e agli antibiotici è lo streptococco pneumoniae, per il quale sono stati sviluppati però di recente farmaci appositi.

Tags:

Lascia una risposta