Infezioni da streptococco – Sintomi e diagnosi

29 giugno 2014 16:250 commentiDi:

Medici 08

Nel corso del 2014 medici e pediatri italiani hanno potuto rilevare un’anomala incidenza delle patologie causate da un batterio, lo streptococco, il quale è solito colpire i pazienti molto giovani, da tre anni in su, fino alle soglie dell’adolescenza. Questo batterio, decisamente meno aggressivo in passato, è oggi tornato a colpire le giovani generazioni a causa di una sempre maggiore capacità di resistenza agli antibiotici. 

Influenza e infezioni si combattono lavando le mani

Lo streptococco fa parte di una vasta famiglia di batteri all’interno della quale si distingue ad esempio uno dei più aggressivi, il Beta emolitico di gruppo A, causa in età pediatrica della faringo-tonsillite acuta, almeno nel 30 per cento dei casi.

Oltre a tale malattia, però, le patologie di norma causate dallo streptococco sono classificabili come infezioni del primo tratto delle vie aeree, tra cui è possibile citare:

  • rinofarigite
  • tosillite
  • infezioni delle adenoidi e della gola
  • infezioni dei seni paranasali e dell’orecchio.

Il cane in casa significa meno infezioni per i bambini

I sintomi che in genere sono associati a queste patologie e quindi alla presenza di una infezione da streptococco Beta emolitico di gruppo A sono i seguenti:

  • mal di gola
  • arrossamento faringeo
  • febbre
  • cefalea
  • ingrossamento dei linfonodi
  • vomito
  • anoressia
  • dolori addominali.

Per gli adulti ci possono inoltre essere delle difficoltà nella deglutizione, con puntini rossi alla base della bocca.

Per capire da quale tipo di batterio siamo stati colpiti e se la patologia in corso è effettivamente provocata da uno streptococco oggi si eseguono test diagnostici di diverso tipo. Si può ad esempio prelevare un campione di materiale del rinofaringe per eseguire un esame più duraturo o eseguire un test rapido il cui risultato è disponibile in pochi minuti.

Tags:

Lascia una risposta