Home / Salute / Influenza bilancio nero: l’Italia si alza dal letto

Influenza bilancio nero: l’Italia si alza dal letto

L’epidemia di influenza sta volgendo al termine. Come è sempre avvenuto, infatti, a partire dall’ultima settimana del mese di febbraio la curva dei casi inizia a subire una precisa inversione di rotta complice anche la stabilizzazione meteo. Ma l’influenza di quest’anno difficilmente potrà essere dimenticata e questo non solo per la questione delle vaccinazioni o perchè in alcune aree d’Italia c’è stata una incidenza particolare di morti per complicazioni (come nel caso della provincia di Lecce).

A destare impressione, infatti, è soprattutto l’altissimo numero di Italia che sono stati messi a letto dal virus. A rilevare questo importante dato è stata la rete Influnet che studio appunto l’incidenza nel nostro Paesi dei vari virus che vengono normalmente fatti rientrare nella macro area delle patologie influenzali. Secondo Influnet per trovare un’altra annata che fu caratterizzata da un’ondata così estesa di influenza si deve per forza di cose scendere fino al 2010-2011. Dopo allora, infatti, il numero delle persone contagiate dall’influenza è stato decisamente meno pronunciato. La curva del 2010-2011, invece, si sovrappone a quella del 2014-2015.

Non tutti i soggetti, però, sono esposti allo stesso modo al virus. Sempre l’Influnet ha reso noto che il più alto numero di soggetti contagiati dal virus si è avuto nella fascia di età compresa tra i 0 e i 4 anni mentre le regioni più colpite sono state il Lazio, le marche, la Basilicata e la Sardegna. I dati sull’incidenza della versione di quest’anno dell’influenza, comunque, devono essere presi con le pinze. Le statistiche elaborate dall’Influnet, infatti, si basano sui rapporti dei medici di famiglia. Ma è facilmente intuibile che molto spesso in caso di influenza, i medici neppure si consultano. Anche questo, infondo, fa parte delle regole del gioco in caso di virus influenza. Il dato sui neonati, quindi potrebbero essere sottostimato in quanto è chiaro che un genitore corre subito dal medico nel caso in cui il suo piccolo sia ammalato. Influenza o meno.

Loading...