Influenza metterà a letto circa 6 milioni di italiani

26 settembre 2012 09:510 commenti

Quest’anno riuscire a non prendere l’influenza sarà una vera e propria impresa. Come ha spiegato Fabrizio Pregliasco, ricercatore del Dipartimento di scienze biomediche per la salute dell’Università degli Studi di Milano, quest’anno l’influenza sarà determinata da tre distinti virus, di cui due completamente sconosciuti al nostro organismo e verso i quali risultiamo quindi privi di ogni tipo di difesa. A fronte di ciò, dunque, gli esperti stimano che quest’anno finiranno a letto per l’influenza circa 6 milioni di italiani. Tuttavia, nonostante la presenza dei due nuovi virus, i sintomi saranno sempre gli stessi, ovvero febbre, mal di gola, tosse, raffreddore, dolori muscolari, ecc.

Aurelio Sessa, medico di medicina generale e presidente regionale Simg Lombardia, ha spiegato che la diagnosi dell’influenza ricorre in caso di contemporanea presenza di febbre superiore a 38.5 gradi C, di un sintomo respiratorio (come tosse, raffreddore o mal di gola) e di un sintomo sistemico (come dolori muscolari, dolori articolari, stanchezza o mal di testa). Qualora questi tre sintomi non si manifestano contemporaneamente non si è in presenza di virus dell’influenza ma di altri virus e batteri che causano infezioni delle vie respiratorie.

La maggior parte degli italiani in caso di influenza ricorre ai farmaci di automedicazione acquistabili in farmacia senza obbligo di ricetta. Al riguardo gli esperti ricordano che per risolvere la stragrande maggioranza delle infezioni è necessaria una automedicazione responsabile, ossia seguire l’andamento della malattia senza azzerarne i sintomi e consultare il medico se le cose non migliorano entro 4-5 giorni, è inoltre importantissimo attenersi alle istruzioni del foglietto illustrativo, conservare le confezioni, controllare la data di scadenza e tenere i farmaci sempre fuori dalla portata dei bambini.

Tags:

Lascia una risposta