Investa test per diagnosi cancro al pancreas a soli quindici anni

8 ottobre 2013 07:450 commenti

tumore-pancreasLa storia di Jack Andraka, ragazzino quindicenne del Maryland, ha dell’incredibile. Lo scorso anno, un suo amico morì per colpa di un cancro al pancreas. Sconvolto dall’accaduto, Jack decise di provare a realizzare un test per la diagnosi precoce di quasta bruttissima malattia. I risultati andarono subito a buon fine e Jack vinse al primo tentativo il prestigioso Gordon E. Moore Award, il Gran premio della Intel International Science and Engineering Fair, quantificabile in 75.000 dollari, che gli sarebbero serviti per sviluppare la sua invenzione.

Il ragazzo ha, pertanto, chiesto ausilio a duecento ricercatori e ad altri esperti. Solo uno, un medico di oncologia della Johns Hopkins, gli ha concesso di utilizzare un piccolo spazio nel laboratorio da utilizzare una volta uscito da scuola.


Jack, a soli undici anni, è riuscito di conseguenza a sviluppare un test che è 168 volte più veloce, 400 volte più sensibile e 26.000 volte meno oneroso in termini economici in confronto agli standard medici.

Il test è una sorta di minuscola striscia, un pò come quella per l’automisurazione della glicemia, che rileva i livelli di mesotelina, il biomarcatore del cancro al pancreas, nel sangue.

Inoltre lo sticker ha un prezzo bassissimo: solo tre centesimi di dollaro, può scoprire in breve tempo e in modo economico anche altri tipi di cancro (alle ovaie e ai polmoni), ma ci vorranno tra i due e i cinque anni prima che possa essere disponibile nei laboratori o negli ospedali.

Jack Andraka, bambino prodigio americano, ha presentato la sua invenzione a Roma, nell’ambito del Al “Maker Faire”, la kermesse della tecnocreatività.






Tags:

Lascia una risposta