La carne rossa fa bene, purché con pochi grassi

20 novembre 2012 12:560 commentiDi:

Uno studio americano, condotto dai ricercatori della Pennsylvania State University, e recentemente pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition, ha dimostrato gli effetti benefici che una dieta a base di carne bovina può apportare nella  quotidiana lotta al colesterolo.

Questo studio, quindi, appare in decisiva controtendenza rispetto alla “vulgata tradizionale” (o nutrizionale, potremmo dire) sulle carni rosse, che, sostanziata da diversi studi epidemiologici condotti negli anni passati, suggerisce di limitare il consumo delle carni bovine, poiché aumenterebbero il fattore di rischio per alcune malattie croniche, come quelle cardiovascolari, il diabete, e il cancro.


I ricercatori americani hanno invece dimostrato che, mettendo a confronto i valori di 40 adulti con problemi di colesterolo alto (di cui è stata recentemente individuata la proteina responsabile), e sottoponendoli a rotazione a 4 tipi di regimi alimentari, tra cui una “dieta americana” basata su un apporto proteico da fonti alternative alla carne, e tre “diete sperimentali” basate su proteine di origine animale ma con un contenuto controllato di grassi, quelle che ammettevano il consumo di carne hanno indotto nei pazienti una riduzione del colesterolo totale, e di quello cattivo in particolare (LDL) del 5%.

Qual è, dunque, il miglior consiglio da seguire sulle carni rosse? Se è vero che le carni rosse sono ricche di acidi grassi saturi, che contribuiscono ad accrescere i livelli di colesterolo nel sangue, tuttavia il problema può essere arginato preferendo tagli magri da animali alimentati in modo naturale e appropriato.






Tags:

Lascia una risposta