La depressione realistica

23 febbraio 2013 19:300 commentiDi:

Il concetto di depressione realistica è controverso e fortemente dibattuto.
Nella vita quasi tutti si ritrovano ad essere depressi a un certo punto e in relazione a determinate situazioni. Le persone possono essere ottimiste su alcuni aspetti della vita e vivere in mniera depressiva altre cose. Le persone che sono veramente depresse vedono le cose in una luce negativa. Anche la felicità è una gioia di breve durata, aprendo la strada a ulteriori delusioni e l’emozione stessa della felicità è raramente sentita.
Per chi soffre di depressione clinica la vita è quindi molto triste. Ma che rapporto c’è tra la depressione e il realismo?
Il concetto di depressione realistica è basato sul fatto che c’è una linea sottile tra la depressione e la realtà. Realista è chi vede la vita in un modo molto semplice. Non vi è alcuna imbottitura o la visione del mondo attraverso occhiali colorati di rosa. Se una situazione sembra senza speranza, per un realista non c’è speranza.
Gli ottimisti raramente sono depressi e vedono il mondo con speranza. Essi guardano al lato positivo delle cose.
La realtà è fatta comunque di aspetti buoni e aspetti negativi. La depressione è il punto forse più basso di visione negativa. I realisti sono individui né troppo fiduciosi né troppo negativi. Vedono le cose per quello che sono, non bianco o nero, ma grigio. Il realismo depressivo è un modo di pensare e di comportarsi.

 

Tags:

Lascia una risposta