Home / Salute / La dermatite atopica è una malattia infiammatoria

La dermatite atopica è una malattia infiammatoria

bimbo ec

 

Le manifestazioni allergiche cutanee sono in preoccupante aumento, e sono destinate ad aumentare nei prossimi dieci anni, con un crescente consumo di antistaminici.

Dermatite atopica, orticaria, eczema, dermatosi diffuse, più di una persona su 10 ne è interessata e più di un bambino su dieci soffre di dermatite atopica.

La dermatite atopica è una malattia  infiammatoria  della pelle, è una predisposizione genetica,è un’alterazione cutanea che si manifesta nei lattanti o nella prima infanzia che può protrarsi per tutta la vita.

Nei paese sviluppati, le malattie atopiche stanno  crescendo, anche per l’effetto  dell’esposizione ad agenti inquinanti, allergeni presenti nell’aria e al maggior ricorso alll’allattamento artificiale. 

La dermatite atopica si presenta nella prima fase infantile con un eruzione cutanea  su gambe e guance, nel secondo periodo con un eruzione cutanea con placche alle giunture dei gomiti, delle ginocchia e al collo, nella terza fase periodo adulto con placche sulla faccia, sul collo e addome. 

Per i suoi caratteristici sintomi clinici, la dermatite atopica è facilmente diagnosticabile, anche se a volte può essere confusa con altre alterazioni cutanee, come la dermatite seborroica, allergica da contatto o scabbia. 

Lo specialista, in base alla gravità della malattia, potrà indicarvi di eliminare alcuni fattori stimolanti, quali ad esempio:

eccessivo contatto con l’acqua, lo strato superficiale della pelle è poco impermeabile pertanto si riempie del liquido, altera le cheratine e quando la pelle asciuga diventa ancora più secca;

i detergenti  aumentano i processi irritanti, ci sono in commercio degli olii ottimali per questi soggetti affetti da dermatite;

eccessiva esposizione alle polveri inquinanti e allergeni;

evitare il contatto diretto con indumenti sintetici o di lana;

evitare cosmetici di ogni genere;

evitare i locali umidi;

alcuni cibi possono dare suscitare peggioramenti in questa malattia, se viene notato che un alimento possa provocare maggiori irritazioni  evitarlne l’assunzione;
tensione nervosa o affaticamento può gravare sui portatori della dermatite atopicai; 

 Affidarsi in ogno modo allo specialista  di fiducia per le cure necessarie.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *