La malaria in Europa

1 maggio 2013 14:290 commentiDi:

zanzaraQuando si pensa alla malaria, si pensa istintivamente ad una piaga endemica dei Paesi sottosviluppati o al massimo delle zone più decentrate di quelli in via di sviluppo.

Si pensa cioè a quella parte de mondo in cui per malaria muoiono ancora 660 mila persone ogni anno, e soprattutto all’ Africa, dove vive il 91% delle persone infette a cui tocca questa sorte. Congo, India e Nigeria sono in prima linea per numero di malati.

Rischi per i viaggiatori in posti esotici e non

Ma la malaria è attualmente una patologia che fa registrare in Europa anche 12 mila casi di infezione “importata” ogni anno.  Solo in Italia se ne registrano circa 800. La malattia, dunque, sebbene dalle nostre parti sia stata debellata già da molti anni, ritorna come ospite attraverso i turisti che la contraggono durante i viaggi all’ estero e attraverso le strade stesse dell’ immigrazione. Vi sono poi una serie di casi isolati in cui si parla di contagio autoctono.

Scoperto potenziale vaccino contro la malaria

Le cifre relative ai contagi, dunque, non sono da sottovalutare, in una società sempre più mobile e globalizzata.

La buona notizia, tuttavia, è che si stanno studiando nuovi metodi per combattere questa terapia a base di terapie combinate, in cui l’ artemisinina semisintetica gioca un ruolo fondamentale.

Tags:

Lascia una risposta