Home / Salute / La prima fotografia del DNA

La prima fotografia del DNA

E’ stata fotografata per la prima volta in Italia, presso l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, la doppia elica del DNA, della quale i ricercatori hanno realizzato scatti al microscopio che sono poi stati pubblicati sulla rivista scientifica Nanoletters, all’interno di un articolo intitolato  “Direct Imaging of DNA Fibers: The Visage of Double Helix”.

I ricercatori italiani sono riusciti ad aprire per la prima volta la doppia elica del DNA e a distenderne i filamenti senza danneggiarli, in modo che potessero essere fotografati una volta disposti su una particolare superficie di silicio, che potesse fungere da supporto. Finora ciò non era ancora stato ancora possibile a meno di danneggiare i filamenti dell’elica, nonostante la scoperta del DNA risalga al 1953.

►  Test del Dna per scoprire sport e dieta adatti a noi

Questo studio permetterà di comprendere a livelli ancora più profondi il funzionamento delle strutture interne del Dna, al quale appartengono sia parti codificanti che non codificanti, e di conoscere meglio gli importanti meccanismi biologici che ne sono alla base.

► È morto Renato Dulbecco, uno dei padri della genetica.

Per il momento i ricercatori hanno fotografato, dopo lunga e meticolosa preparazione, un gruppo di sei molecole avvolte attorno ad una settima che funziona da nucleo, ma per il futuro ci si aspetta che strumenti di rilevazione più sensibili possano consentire uno studio diretto dei fenomeni e delle informazikoni contenute nei filamenti.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *