L’alcolismo e i problemi familiari

6 dicembre 2012 19:570 commentiDi:

 

 

La psicoterapia familiare ha spesso messo in mostra come molte dipendenze, tra cui, in particolare, la tossicodipendenza e l’alcolismo, derivino spesso da situazioni familiari problematiche. Si parla, in questo senso, di famiglie “invischiate”, ma cerchiamo di capire bene cosa vuol dire.

In generale, una persona che, ad esempio, è alcolista, e quindi dipendente dall’alcol, è quella che probabilmente paga un problema della famiglia. Il problema magari si sviluppa per due generazioni, e poi nella terza generazione ci si trova davanti al discendente che esprime il problema. In questo senso, l’alcolismo è il sintomo di un problema familiare più generale.


Queste problematiche familiari possono riguardare l’atmosfera e la tipologia dei rapporti all’interno della famiglia stessa. Se si analizza il rapporto con il padre, con la madre e con i fratelli si troveranno degli elementi “disfunzionali” e “disequilibranti” che possono condurre ad un problema. La famiglia è quindi come un sistema, dove se non c’è armonia tra le diverse parti si rischia di creare le basi per i problemi psicologici, tra cui l’alcolismo può essere un esempio.

L’alcolismo, poi, riguarda una tendenza all’autodistruzione e una richiesta di aiuto. La persona alcolista, quindi, è come se cercasse un modo per manifestare il suo disagio.

 






Tags:

Lascia una risposta