L’alcolismo riduce l’empatia

27 novembre 2012 19:350 commentiDi:

Una nuova ricerca nel campo dell’alcolismo, realizzata dall’Universià di Milano Bicocca e apparsa sulla rivista “Alcoholism: Clinical & Experimental Research”, ha mostrato una relazione tra l’abuso di alcol, l’empatia e l’ironia. In particolare, lo studio ha dimostrato che gli alcolisti di sesso maschile hanno sviluppato un deficit dell’empatia e una visione distorta dell’ironia. La ricerca considera gli alcolisti cronici ed è arrivata a dimostrare che le abilità comunicative e socio-cognitive sono ridotte.
Simona Amenta, una dei responsabili della ricerca, ha affermato che “L’abuso cronico di alcol ha effetti sulla percezione e la decodificazione dell’espressione delle emozioni”.
Le emozioni sono quindi coinvolte e la percezione causa una distorsione. In particolare, c’è un deficit di riconoscimento e di verbalizzazione delle emozioni che porta a difficoltà marcate nella capacità di capire gli stati emotivi degli altri e di interagire con loro. La ricercatrice ha anche detto che”Gli alcolisti riescono a riconoscere correttamente emozioni come gioia e disgusto ma mostrano la tendenza a sovrastimare la rabbia e altre emozioni negative come la paura e la tristezza. La capacita’ di riconoscere i messaggi sociali ed emozionali delle espressioni del viso e’ particolarmente compromessa nei soggetti dipendenti dall’alcol così come lo e’ l’abilita’ a decodificare i messaggi ironici”.

Lascia una risposta