L’antipasto di verdure contro la glicemia

10 dicembre 2012 14:080 commentiDi:

Perché non iniziare il pasto con un bel piatto di verdura invece che buttarsi a capofitto su pane, pasta e cibi – magari più invitanti  – ma meno salutari? I benefici che un antipasto di verdure può apportare ai nostri pasti quotidiani sono stati messi in luce recentemente anche da due studi internazionali, che hanno rivalutato la buona abitudine di “cominciare con il verde”.

► Perché i passati di verdura tolgono la fame

Iniziare con un antipasto a base di verdure, infatti, ci induce, in primo luogo a mangiarne una quantità maggiore di verdure, perché queste si vanno a sommare, cosa sempre auspicabile, a quelle che assumiamo con i contorni. Inoltre in questo modo si riduce anche l’apporto complessivo di calorie.

 Uno spray sostituirà l’insulina nella cura del diabete

Uno dei due studi internazionali sull’argomento, quello condotto dalla Cornell University dello Stato di New York, e pubblicato su Archives of Internal Medicine ha dimostrato proprio questo, che chi inizia il pasto con una porzione di verdura ne mangia il 24% in più rispetto a chi non lo fa e ingerisce il 14% in meno di calorie.

Il secondo studio in merito, invece, condotto su pazienti affetti da diabete di tipo 2 presso l’Università di Osaka in Giappone, e  pubblicato da Diabetic Medicine, conferma che mangiare le verdure all’inizio del pasto può contenere l’aumento della glicemia, perché rallenta l’assorbimento dei nutrienti, tra cui gli zuccheri.

Tags:

Lascia una risposta