Home / Salute / Latte materno all’asilo: in Liguria un esperimento

Latte materno all’asilo: in Liguria un esperimento

Il latte materno è un alimento completo ed importante per la salute del bambino, ma anche della mamma.

Ma come fare quando la mamma sta allattando ancora suo figlio, ma deve rientrare a lavorare? Difficile conciliare l’allattamento al seno con il lavoro, questo è risaputo in Italia.

Ma qualcosa sta cambiando, c’è qualcuno che finalmente ha preso a cuore questo problema e sta cercando di risolverlo.

In linea con questa evoluzione c’è la Liguria, che ha ultimamente  approvato il latte materno in biberon per i bambini piccoli che frequentano i nidi della regione.

L’allattamento al seno è una fase delicata della vita del piccolo nascituro e anche della sua mamma, che vive un momento della vita totalmente nuovo e stravolgente. Per favorire la prosecuzione dell’allattamento sono state variate così le linee guida della regione Liguria che riguardano la ristorazione scolastica.

In Liguria sono stati attrezzati diversi asili nido per garantire la giusta conservazione del latte materno fornito dalle mamme e la loro somministrazione attraverso il biberon ai bambini. Le mamme quindi potranno raccogliere il latte materno a casa e portare il biberon direttamente al nido. In questo modo anche le mamme che, per problemi lavorativi o altro, non possono raggiungere la struttura fisicamente potranno ugualmente usufruire del servizio di somministrazione del latte materno.

Per chi non ha vissuto personalmente questo problema, potrebbe sembrare una notizia irrilevante, ma la somministrazione del latte materno presso gli asili nido rappresenta invece un grosso passo avanti per la conciliazione lavoro-famiglia che in Italia non è tanto considerata.

Questo cambiamento serve sia per favorire l’allattamento, ma anche la frequentazione dei bimbi più piccoli verso le strutture pubbliche.

L’obiettivo della “manovra” è poi quello di allargare questa caratteristica a quanti più nidi possibili in Liguria. Nell’attesa che presto anche altre regioni facciano lo stesso, perché alimentare i bimbi, specie quelli piccoli, con il latte della loro mamma è davvero  fondamentale per la loro salute.

 

 

 

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *