Le banane in menopausa riducono il rischio di ictus

9 settembre 2014 11:120 commenti

Le banane sono dei frutti caricati di una simbologia estrema e non solo nelle espressioni più volgari, ma sono anche dei frutti che, consumati in alcuni periodi della vita di una donna, possono avere effetti positivi sulla salute.

piantagione-di-banane-raccolta

Le banane, non molto tempo fa, sono state usate per dire no al razzismo contro i giocatori di calcio. Ricordate l’episodio di Dani Alves che poi ha fatto proliferare i video di solidarietà in cui tutti mangiavano banane contro il razzismo? Le banane, però, molto più semplicemente, sono dei salvavita per le donne in menopausa.

> Allarme per banana carnivora

Una ricerca pubblicata sull’American Heart Association e condotta dai ricercatori dell’Albert Einstein College of Medicine di New York, spiega che un consumo elevato di banane nel periodo seguente alla menopausa, può ridurre nelle donne il rischio di essere vittime di un ictus. Le probabilità di essere colpite da questa malattia, mangiando banane, si riduce del 27%.

Per avere riscontro delle ipotesi, sono state analizzate le condizioni di salute di 90 mila donne tra i 50 e i 79 anni per un periodo di tempo lungo 11 anni. È stata quindi stabilita una relazione inversa tra il consumo di potassio e la comparsa dell’ictus.

Le banane sono riconosciute come la migliore fonte di potassio cui attingere, dal momento che per ogni frutto si quantificano circa 430 mg di potassio. Le banane sono migliori anche rispetto a tanti altri integratori alimentari usati nei test e la cui efficacia, rispetto alle banane si è rivelata più scarsa nel combattere l’ictus.

> Cosa mangiare per avere capelli morbidi e lucenti

Tags:

Lascia una risposta