Le cause del dolore al polso

29 novembre 2012 14:050 commentiDi:

A volte può capitare di avvertire una sensazione di dolore localizzata nell’area del polso. Secondo gli esperti tale dolore, in realtà, può essere associato ad una serie di cause.

Una delle possibili cause è rappresentata dall’aver subito dei traumi, ad esempio protendendo le mani verso terra per evitare una brutta caduta. Un gesto di questo tipo, infatti, può provocare lesioni dei legamenti o fratture, che si manifestano con un gonfiore localizzato e una sensazione di dolore. Le lesioni ossee o legamentose possono a loro volta provocare artrosi, cioè un’usura anomala delle articolazioni.

Il polso può essere interessato inoltre da infiammazione articolari, cioè le artriti, ed in particolare dall’artrite reumatoide. Possono provocare dolori persistenti anche le tendiniti. Le tendiniti sono in genere dovute alla eccessiva sollecitazione dei tendini che può essere provocata da gesti ripetitivi. La tendinite di De Quervain è frequente ad esempio in chi accudisce i bambini piccoli, mentre quella degli estensori è tipica di tutti coloro che utilizzano il mouse per lungo tempo. Le tendiniti sono infiammazioni fastidiose ma che possono trovare soluzione con un cambiamento delle abitudini posturali.

Per contrastare i dolori al polso i reumatologi consigliano comunque l’uso di antidolorifici per far fronte al dolore, mentre come terapia, l’uso di tutori per modificare le posizioni, oppure di sottoporsi ad un trattamento fisioterapico. La chirurgia è da considerare solo nei casi più gravi.

Tags:

Lascia una risposta