Le cause della fame notturna

28 maggio 2014 17:510 commentiDi:

frigorifero

Molte persone soffrono oggi di un particolare disturbo dell’alimentazione, che li porta a mangiare fuori orario e soprattutto nelle ore notturne. Si tratta della cosiddetta sindrome dell’alimentazione notturna, di cui soffrono oggi molte persone che si trovano in sovrappeso. Ma il fatto di recarsi al frigo o presso la dispensa quando è buio e si dovrebbe dormire non è solo un fatto di gola. Lo hanno appurato alcuni ricercatori americani proprio di recente. 

Secondo un gruppo di ricercatori americani, infatti, la sindrome avrebbe alla base delle ragioni di tipo genetico ed in particolare sarebbe causata da un malfunzionamento dei geni che sovrintendono al collegamento dei modelli alimentari con il sonno.

Mangiare bene per evitare lo stress


Secondo lo studio realizzato dal Salk Institute di La Jolla, Stati Uniti, infatti, questi geni contribuirebbero ad alterare gli orari dei pasti che si svolgono durante la giornata. I risultati della ricerca sono stati per il momento tratti dall’analisi di alcuni topolini ai quali erano associabili comportamenti non regolari. In questi topolini era stato appositamente reso silente un gene predisposto alla regolazione delle abitudini alimentari in relazione al sonno, con il risultato che la popolazione di topolini mangiava di più quando invece avrebbe dovuto dormire.

Perdere peso continuando a mangiare cioccolato

La sindrome dell’alimentazione notturna è una sindrome che colpisce l’1 o il 2 per cento della popolazione totale, e comporta la difficoltà a dormire bene e la necessità di mangiare prima di addormentarsi. Una delle conseguenze più frequenti di questa sindrome è l’aumento di peso e l’obesità.

Sulla base di questo studio quindi i ricercatori sono oggi sempre più convinti che geni del sonno e geni dell’alimentazione siano collegati.

 

 






Tags:

Lascia una risposta