Le prede preferite delle zanzare

3 agosto 2013 15:460 commentiDi:

ricercaDa un po’ di tempo a questa parte numerose ricerche scientifiche hanno cercato di svelare il motivo di una delle più grandi “ingiustizie” dell’ etologia universale: per quale motivo le zanzare femmina siano attratte da alcuni individui piuttosto che da altri per dispensare le loro fastidiose punture.

Il kit da viaggio per il pronto soccorso

Le zanzare, infatti, indipendentemente dalla loro specie di appartenenza, non pungono con la stessa frequenza tutti gli individui, ma scelgono attentamente le loro vittime o prede a causa di una serie di fattori concomitanti.

> Le proprietà dell’ origano

Uno studio compilativo apparso sulla rivista dello Smithsonian Institute afferma infatti che solo una persona su 5 nel mondo è destinata a ricevere maggiori attenzioni da questi piccoli ma molesti insetti e la scelta ha a che vedere con:

  • il gruppo sanguigno
  • la temperatura corporea
  • i colori percepiti attraverso la vista
  • gli odori percepiti attraverso l’ olfatto
  • la presenza di batteri sull’ epidermide.

Secondo le ultime ricerche, dunque, la persona tipo che una zanzara desidera incontrare sul proprio cammino possiede:

  • un gruppo sanguigno 0 o B
  • abiti di colori scuri – rosso, blu, nero sono maggiormente percepiti
  • una temperatura corporea abbastanza alta
  • un odore facilmente percepibile
  • una certa presenza di batteri sull’ epiedermide.

Tra le vittime preferite vi sono, infatti, tra le altre, le donne incinte, chi pratica sport, chi beve birra e chi suda molto.

Tags:

Lascia una risposta