Le proprietà del cachi e della melagrana

21 aprile 2014 17:380 commentiDi:

frutta

Cachi e melagrana sono due frutti antichi, due perle della stagione autunno – invernale che oggi non è più così tanto facile vedere sulle nostre tavole. Questi frutti, tuttavia, fanno parte da secoli della tradizione e dell’alimentazione contadina. Ma quali sono allora le proprietà specifiche di cui sono apportatori? 

Le proprietà della mela e della pera

Le proprietà del cachi

I cachi sono dei frutti molto energetici, perché forniscono circa 70 kcal ogni 100 grammi. Oltre a questo, sono anche molto ricchi di fibra, che ha effetti lassativi e di acqua, per l’80 per cento circa. Il cachi è un frutto ricco anche di numerosi sali minerali, tra cui soprattutto il potassio, il magnesio, il calcio e il sodio.

Per tutti questi motivi il cachi è un frutto indicato nelle diete degli sportivi, ma anche in quelle delle persone colpite da inappetenza e stress. Si tratta inoltre di un frutto ricco anche di vitamine, tra cui campeggia la vitamina C e il beta – carotene. Il frutto non ancora maturo contiene molti tannini, dalle proprietà astringenti. Per l’alto contenuto di zuccheri non è consigliato a chi soffre di diabete.

Le proprietà della melagrana

La melagrana è un frutto autunno – invernale, che, come quello visto in precedenza contiene l’80 per cento circa di acqua. All’acqua si aggiungono i carboidrati, gli zuccheri e le fibre, che si accompagnano a vitamine del gruppo B e C, flavonoidi e sali minerali.

In particolare questi ultimi, tra cui gli ellagitannini, sono stati individuati come i maggiori antitumorali del frutto, perché svolgono un’azione antiossidante sull’organismo.

Recenti ricerche hanno dimostrato che questo frutto possiede anche una serie di proprietà benefiche nei confronti del morbo di Alzheimer, soprattutto se assunto sotto forma di succo, giornalmente, poiché crea una barriera protettiva nei confronti delle proteine nocive. Utile anche nei confronti dell’artrite.

Tags:

Lascia una risposta