Le radioterapie non invasive

21 luglio 2013 13:420 commentiDi:

medico-lastraLa radioterapia è oggi una delle terapie più efficaci e utilizzate nella cura delle diverse forme di tumore. In oncologia, infatti, viene usata sia per le cure primarie sia per quelle palliative, che mirano semplicemente alla riduzione dei sintomi e del dolore.

Come si cura la leucemia nei bambini

Tra i diversi tipi di radioterapia a cui ci si può sottoporre a livello ambulatoriale ce ne sono due in particolare che vengono usate per la cura dei tumori difficili da raggiungere per via chirurgica. Queste sono la radioterapia guidata dalle immagini- IGRT – e la radiochirurgia stereotassica – SBRT.


Che cos’è il neurinoma

Vengono usate senza di norma anestesia, perché non dolorose né invasive, e prevedono l’ irradiazione della zona colpita dal tumore con alte dosi di radiazioni. La precisione sarà tuttavia millimetrica, capace di adattarsi alla forma della massa tumorale da operare anche in particolare vicinanza ad organi vitali.

In questi casi si parla di una radioterapia con fasci ad intensità modulataIMRT – che è particolarmente indicata per i trattamenti che prevedono alta precisione, come quelli che coinvolgono il midollo spinale. Le immagini, bidimensionali o tridimensionali, utilizzate nelle altre due forme di radioterapia completano la precisione dei trattamenti oncologici.






Tags:

Lascia una risposta