Le ricette elettroniche saranno valide in tutta Italia

28 marzo 2014 16:460 commentiDi:

Medici 01

Saranno presto un pezzo da museo, anzi forse da archivio, le vecchie ricette mediche scritte a mano sui caratteristici foglietti prestampati di colore bianco e rosso. Entro la fine del 2014, infatti, in Italia diventerà ancora più diffuso il passaggio alla ricetta elettronica, che nella maggior parte delle regioni sostituirà quella vecchio tipo. 

Il passaggio avverrà quindi entro la fine dell’anno su tutto il territorio nazionale, ma la grande novità di questo passaggio sarà costituita dal fatto che un farmaco prescritto attraverso una prescrizione medica elettronica potrà essere acquistato in tutta Italia e non solo nella regione di residenza dell’assistito così come accadeva in precedenza.


A stabilirlo è la legge 221 / 2012, che permette ad ogni cittadino italiano di recarsi in qualsiasi farmacia del paese per ritirare un farmaco prescritto nella sua regione di residenza. Anche un decreto del Presidente del Consiglio ora stabilisce la legittimità di questo passaggio e farmacie e Regioni ora valuteranno come approvare questo provvedimento.

Le Regioni dovranno infatti decidere come far funzionare il meccanismo dei rimborsi, dal momento che la Sanità Italiana è ancora basata su un sistema regionale. In particolare secondo il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri le farmacie che consegneranno farmaci a persone residenti altrove in Italia dovranno successivamente chiedere i rimborsi alle Asl di appartenenza dei richiedenti.

Ma non sarà solo il formato e la vadità nazionale delle prescrizioni a cambiare nel breve periodo. A partire dal prossimo 5 aprile, infatti, entrerà in vigore la zona Schengen della salute in Europa, all’interno della quale tutti i cittadini comunitari potranno ricevere prestazioni mediche e ottenere i farmaci prescritti con la stessa ricetta emessa nel loro paese di origine. La ricetta avrà una validità di 60 giorni e i pazienti potranno richiedere il rimborso alla Asl di competenza entro 60 giorni dall’acquisto del farmaco all’estero. I tempi tecnici per ottenerlo sono circa 2 mesi.






Tags:

Lascia una risposta