L’Europa contro sigarette slim e aromatizzate

20 dicembre 2012 11:370 commentiDi:

E’ stata presentata dalla Commissione Europea una proposta di direttiva che andrebbe a ritoccare in maniera sensibile le norme che regolano l’intero mondo del fumo, in modo particolare agendo sul prodotto, sul packaging, e sui valori psicologici associati alle sigarette. Il principio generale sulla quale si fondano le proposte della Commissione è quello di rendere una volta per tutte poco attraente il fumo, sulla scia di quello che è stato recentemente fatto in Australia.

► In Australia sigarette no logo e pacchetti con immagini shock

Secondo il commissario della Salute Tonio Borg, non dovranno più essere commercializzate le sigarette corrispondenti ai tipi slim e superslim, insieme a quelle aromatizzate con varie essenze (gli aromi più comuni sono vaniglia e mentolo), poiché contribuiscono a rendere più attraente il fumo. Dovranno poi sparire i pacchetti da 10, molto gettonati tra i giovani e gli adolescenti, limitando la vendita ai soli formati king size.

► Sigarette elettroniche uguali ai tabacchi?

I pacchetti, inoltre, dovranno essere ricoperti per il 75% di immagini shock sui danni che il fumo può provocare o, in alternativa, essere completamente anonimi ma dotate di scritte sulle sostanze cancerogene presenti nel tabacco lavorato.  Anche sigarette elettroniche, tabacco sfuso e sigarette a base di erbe dovranno essere vendute in pacchetti che avvertono sugli effetti per la salute. Sarà vietato invece lo snus, il tabacco umido da masticare venduto in Svezia.

Tags:

Lascia una risposta