Lo sport ideale per gli ipertesi

18 dicembre 2012 14:330 commentiDi:

Alle persone che soffrono di ipertensione arteriosa viene in genere consigliato, oltre che seguire le normali terapie farmacologiche, di svolgere un’attività sportiva. L’esercizio fisico, infatti, contribuisce alla diminuzione della pressione sistolica e diastolica e dunque abbassa in generale anche il rischio di mortalità.

► Calcolare il rischio di morte per malattie cardiovascolari

Qual è dunque la migliore attività sportiva che un iperteso può svolgere, senza incorrere in spiacevoli effetti collaterali?

La migliore attività sportiva che un iperteso può svolgere deve essere innanzitutto equilibrata nelle quantità, cioè né praticata in eccesso, né in quantità minima. Deve essere inoltre praticata almeno tre volte alla settimana se proprio non si riesce a ricavare del tempo quotidianamente.


► Più rischi per il cuore durante la stagione fredda

Le attività da preferire sono in genere quelle di tipo aerobico, come la marcia, la corsa, la bicicletta e lo sci di fondo, e può essere praticata sia all’aperto che in palestra, purché per un tempo minimo di 30 minuti e un massimo di 60, minuti che possono anche essere suddivisi durante l’arco della giornata in frazioni della durata di un quarto d’ora.

L’importante, sottolineano i cardiologi, è che l’intensità arrivi a sfruttare almeno il 65% del valore massimo raggiunto con la prova di sforzo, che è un esame da svolgere in ogni caso prima di intraprendere la pratica dell’attività fisica.






Tags:

Lascia una risposta