L’oncologia pediatrica in Italia

16 marzo 2013 15:410 commentiDi:

Quello dell’oncologia pediatrica è un po’ un settore di confine, sia per le caratteristiche della disciplina in se stessa, sia per il tipo di cure che vengono somministrate. Gli adolescenti malati di tumore, ad esempio, dovrebbero essere curati nei reparti oncologici allestiti anche per gli adulti, ma spesso le caratteristiche delle neoplasie richiedono competenze di tipo pediatrico.

Cibi per prevenire i tumori

L’eziologia delle malattie

Un altro problema è costituito poi dall’individuazione delle cause delle malattie. Le cause dei tumori pediatrici sono sconosciute nel 90% dei casi, e solo per un 3% si possono attribuire all’inquinamento ambientale, mentre per il restante 7% a cause genetiche.


> Prevenire i tumori con uno stile di vita corretto fin da giovani

L’incidenza statistica

A livello statistico, in Italia, una persona su 600 si ammala di tumore nei primi 15 anni di vita. Due malati  su tre riescono a guarire e dunque si ha che un adulto su 800 risulta guarito da un tumore di tipo pediatrico.

I centri e le strutture assistenziali

In Italia esistono, per fortuna, diversi centri specialistici per la cura dei tumori pediatrici. Questi centri riescono a curare l’80% dei bambini malati ma solo il 10% degli adolescenti. Esistono poi, accanto ai centri specialistici una serie di strutture assistenziali particolari. Si tratta delle Case Alloggio dell’AIL, che sorgono presso i Centri di terapia e si trovano in 33 città italiane, il cui scopo è quello di ospitare i familiari degli ammalati.






Tags:

Lascia una risposta