Home / Salute / Magri ma con pancia gonfia muoiono più dei grassi: il killer è il colesterolo

Magri ma con pancia gonfia muoiono più dei grassi: il killer è il colesterolo

Essere obesi è chiaramente un problema per la salute umana e ogni anno sono tanti gli obesi costretti ad avere a che fare con dottori e medicine. L’obesità, inoltre, a lungo andare può anche portare alla morte del paziente se non vengono adottate tutte le misure necessarie per cercare di ridurre il peso corporeo. Eppure a morire di più dei soggetti obesi sono quelle persone che hanno una costituzione fisica magra ma che presentano il cosiddetto ventre gonfio. Una recente ricerca che è stata effettuata da un team di studiosi americani e poi è stata pubblicata sulla prestigiosa rivista specializzata Annals of Internal Medicine ha messo in evidenza che i soggetti magri ma con forti accumuli di grasso in prossimità della pancia presentano un tasso di mortalità che non è neppure paragonabile a quello dei soggetti obesi. Per ogni paziente obeso che muore infatti, vi sono due falsi magri che perdono la vita per il loro problema.

La conclusione di questo studio condotto su un campione di 15mila soggetti, è quindi inequivocabile: è molto più pericoloso essere dei magri con la pancia che degli obesi. Una conclusione di questo tipo era completamente inattesa anche dallo stesso team che ha effettuato questa vastissima ricerca. Medicalmente il nemico principale dei soggetti magri ma con la pancia è rappresentato dal colesterolo che finisce col circondare e quasi porre in assedio i tanti organi vitali che attorno alla pancia si snodano. Colesterolo che nasce proprio dall’eccessivo accumulo di grasso. Eppure a differenza dei soggetti obesi, le persone che presentano questo genere di problematica potrebbero da sole evitare di trasformare il colesterolo in una trappola mortale. Basterebbe, infatti, volersi più bene e fare delle semplici passeggiate. Insomma il problema si evita combattendo la pigrizia che giorno dopo giorno trasforma la pancia in un nemico. Ed è proprio questo il consiglio che viene dato dagli esperti.

Loading...