Meglio evitare di mangiare cibi crudi in estate

10 agosto 2013 10:410 commentiDi:

tonno e salmone

Il carpaccio, sia a base di pesce che a base di carne, è uno dei piatti estivi per eccellenza. Sale, olio, limone, spezie, e soprattutto un minimo di pazienza, e il gioco è fatto. Così come il carpaccio, anche il crudismo è una moda che trova una maggiore diffusione soprattutto nei mesi estivi.

Consigli medici per chi parte per le vacanze

Ma siamo proprio sicuri che mangiare i cibi crudi sia in assoluto una scelta più giusta e più salutare? Dietisti ed esperti dell’ alimentazione, in realtà, mettono in guardia dagli eventuali rischi che l’ ingestione di cibi non cotti può comportare soprattutto nel corso dei mesi estivi.


Che cos’ è la salmonella

Prima di arrivare sulla tavola, infatti, tutti i cibi devono attraversare i diversi passaggi della filiera, all’ interno dei quali possono comunque verificarsi possibili contaminazioni. La popolazione locale è in genere già immunizzata nei confronti di cibi che invece possono comportare un alto rischio per i turisti che li ingeriscono crudi.

La cottura dei cibi, invece, oltre ad esaltarne i sapori e le altre caratteristiche organolettiche, mette le pietanze al riparo dalla possibilità di fungere da veicolo per eventuali batteri, salmonelle e toxoplasmi. Ne migliora, inoltre, la masticazione e la digestione. Di conseguenza, anche in estate, il crudismo è una possibilità da valutare con attenzione.

 






Tags:

Lascia una risposta