Melanoma – Boom di tumori della pelle sotto i 40 anni

17 settembre 2014 12:100 commentiDi:

sole

Finisce l’estate e arriva il melanoma. La diffusione del tumore alla pelle, in Italia, sta diventando sempre più consistente negli ultimi anni. I dati più recenti, anzi, mostrano uno scongiurabile aumento di casi di cancro alla pelle nei soggetti più giovani, in genere con una età inferiore ai 40 anni. Basta pensare, infatti, che nel 2004, circa dieci anni fa, i casi di melanoma registrati nella popolazione italiana erano circa 6 mila, mentre oggi, nel 2014, i casi sono diventati circa 11 mila. I pazienti sono quindi raddoppiati e il 20 per cento di essi ha purtroppo un’età compresa tra i 15 e i 39 anni. 

Le tecniche di diagnosi del melanoma


La ragione di una così alta diffusione dei problemi relativi alla pelle negli ultimi anni sembra sia dovuta anche anche una non corretta prevenzione da parte delle giovani generazioni. In Italia, paese con chilometri e chilometri di coste e giornate ad alta insolazione che si susseguono per diversi mesi dell’anno, il rischio del melanoma viene cioè decisamente sottostimato.

Gli stadi del melanoma

Dopo la fine dell’estate potrebbe ad esempio essere utile effettuare dei controlli sui propri nei, e sicuramente cercare di evitare in tutti i modi scottature solari gravi nel corso dell’età infantile e dell’adolescenza, fattore che triplica le possibilità di sviluppo di un tumore alla pelle nelle età successive.

I casi di melanoma si risolvono però per lo più felicemente se la diagnosi viene effettuata per tempo, soprattutto tra i giovanissimi, e si arriva alla completa guarigione nel 90 per cento dei casi. In generale, tuttavia non bisogna mai abbassare la guardia nei confronti dell’esposizione ai raggi UV, i raggi dannosi del soleche sono i responsabili di numerose patologie della pelle, tra cui il melanoma.






Tags:

Lascia una risposta