I motivi del calo delle nascite in Italia

26 novembre 2012 16:050 commentiDi:


In Italia, il calo delle nascite è un dato di fatto. Da anni la tendenza è questa e gli istituti di ricerca lo hanno mostrato in diverse occasioni. L’Istat ha riportato dei dati che dimostrano come nel 2012 siano nati circa 15 mila bambini in meno rispetto al 2011. Ma quali sono i motivi del calo delle nascite?
Come tutti i fenomeni complessi, i motivi sono tanti e riguardano diversi aspetti perlopiù di tipo socio-economico.
Al X Convegno della Società italiana di andrologia e medicina della sessualità (Siams) che si è tenuto a Lecce, gli esperti hanno messo in evidenza un fattore che spiega il calo delle nascita. Uno dei tanti fattori, quindi, sarebbe collegato alla cattiva salute riproduttiva dei maschi italiani. Alla base ci sarebbero gli stili di vita sbagliati, come una alimentazione non sana, e le condizioni ambientali, come gli ambienti non salubri.
Cibi non sani e inquinamento dell’ambiente hanno portato a individuare il 25% di spermatozoi in meno nei giovani rispetto a quelli di un uomo di quaranta anni. Tra i giovani c’è un 33,4% che è ipofertile, mentre l’11,7% è gravemente ipofertile. In questi individui sono stati trovati meno di 39 milioni di spermatozoi, che secondo l’Organizzazione Mondiale della Salute è il numero minimo per essere sicuramente fertili. Nelle grandi città si sono registrati dati peggiori che nei piccoli centri.

 






Tags:

Lascia una risposta