Nei Giovani in sovrappeso aumenta il rischio dell’uso di droghe

18 dicembre 2011 00:570 commenti

Uno studio rivela che l’uso di droghe, alcol e fumo tra i giovani è maggiore in quelli che sono in sovrappeso, a causa di una minore autostima e un senso di insoddisfazione che gli porta a comportamenti a rischio.

I ricercatori hanno considerato l’uso di cocaina, eroina, stimolanti, allucinogeni e tranquillanti, insieme al fumo e alcol, su più di 33.000 studenti tra i 15 e i 19 anni, appartenenti a diverse scuole superiori italiane.

La ricerca, condotta dall’Istituto di Fisiologia Clinica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (IFC-CNR) di Pisa, ha dimostrato che i ragazzi in sovrappeso, oltre a correre tutti i rischi dal punto di vista della salute che sono legati all’obesità, sono anche a un rischio doppio di fare uso di droghe rispetto ai coetanei normopeso, a causa della scarsa autostima e delle insoddisfacenti relazioni interpersonali.

I risultati della ricerca sono stati pubblicati recentemente su PlosOne. La coordinatrice dello studio, Sabrina Molinaro, ha spiegato che:


«Gli adolescenti in sovrappeso consumano circa il doppio di sostanze illegali rispetto a quelli normopeso. In particolare, considerando l’uso frequente (10 o più volte negli ultimi 30 giorni), per la cocaina si osserva una percentuale d’uso nei normopeso dello 0,3% e nei sovrappeso dello 0,6%; per l’eroina e per gli allucinogeni i valori sono rispettivamente 0,3%-0,7%; per gli stimolanti, normopeso 0,4%-obesi 0,7%; per i tranquillanti, normopeso 0,6% – sovrappeso 1.2%. Se invece si considerano globalmente gli adolescenti con un peso che si discosta dalla norma (sovrappeso e sottopeso), il maggiore consumo di stupefacenti è del 20-40%».

Diverso è il caso della cannabis, che vede invece una leggera prevalenza tra i normopeso (2,4%) contro il 2,1% dei sovrappeso.

Anche per altri comportamenti a rischio come il fumo di sigaretta e le bevande alcoliche si è verificata una preponderanza tra i ragazzi sovrappeso.

«Per le ubriacature abbiamo rilevato una frequenza tra i normopeso del 14% e tra i sovrappeso del 17%. Per i fumatori la percentuale tra i normopeso è del 26.6% mentre tra i sovrappeso del 30.5%», ha spiegato Molinaro.

Secondo gli specialisti il legame tra sovrappeso e l’uso di droghe è intensamente mediata da fattori psicosociali quali l’autostima e le relazioni interpersonali. Si è visto che il 25% dei ragazzi in sovrappeso ha problemi con gli amici contro il 21,5% dei normopeso. Mentre il 78,5% dei normopeso esce regolarmente, tra i sovrappeso la percentuale scende al 74%; in più, è soddisfatto di sé il 74,5% dei normopeso e il 66% dei sovrappeso.

In conclusione, il senso di insoddisfazione sarebbe accompagnato da comportamenti a rischio, quali l’uso di droghe, farmaci per dimagrire, fumo, alcol e altri disturbi dell’alimentazione.






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta