Buffer

Non avere voglia di far l’amore può nascondere altri disturbi

4 gennaio 2012 09:330 commentiViews: 1154

Secondo i risultati di un recente studio canadese la mancanza di libido potrebbe nascondere altri problemi di salute.

Questa avvertenza è stata pubblicata sulla rivista Calgary Herald, dove la sessuologa Sue McGarvie di Ottawa, spiega che circa la metà delle donne nel mondo soffre di attenuazione della libido.

L’esperta afferma che si tratta di un problema che dev’essere affrontato seriamente, dato che il sesso fa bene alla salute, rinforzando le difese immunitarie, e collaborando nel mantenersi giovani. Difatti, una vita sessuale soddisfacente e regolare abbassa i livelli di stress, migliora il sonno e favorisce la longevità.

Le donne e la mancanza d’interesse nel sesso

La sessuologa canadese, dopo anni di valutazioni, ha scoperto che oggigiorno può suddividere l’interesse delle donne nel sesso in quattro gruppi equivalenti: il primo quarto non è interessato al sesso, un altro si accontenta con farlo una o due volte al mese, il terzo quarto lo fa una o due volte a settimana e l’ultimo quarto è interessato al sesso ogni giorno.

La dottoressa ha inoltre stabilito il profilo classico di una donna con calo del desiderio: si tratta di una madre di uno o due figli, con un lavoro stressante ed un corpo magro oppure scolpito dalla palestra. In queste donne, la stanchezza non solo provoca mancanza di interesse nel sesso, ma anche disturbi gastrointestinali, come intolleranze o allergie alimentari.

Le cause del calo della libido potrebbero essere fisiche (disfunzioni ormonali), emotive o psicologiche, come la difficoltà nel rapporto col partner. L’utilizzo prolungato di anticoncezionali orali, che modificano l’equilibrio ormonale naturale, potrebbe anche esserne causa.

I benefici di una vita sessualmente attiva

Molte ricerche da diversi anni indagano i vantaggi fisiologici e psicologici del fare l’amore” afferma Lucio Bonafiglia, psicoterapeuta e sessuologo di Roma “e finora nessuna ne ha dimostrato gli effetti negativi”. Inoltre, continua lo specialista, “alcuni studi hanno messo a confronto persone con una vita sessualmente attiva con persone meno attive e quelle attive sono risultate più longeve“.

Nello specifico, il sesso previene molte malattie, perché certe ormoni rilasciati durante il rapporto sessuale fortificano le difese immunitarie. In più, continua Bonafiglia, “è un esercizio aerobico, un’attività fisica in cui si bruciano molte calorie. Altri ormoni, messi in circolo dall’atto sessuale (come le endorfine) ci fanno sentire meglio e migliorano lo stato dell’umore“.

Infine, fare sesso aiuta a prevenire il cancro alla prostata, il diabete, l’ipertensione e le malattie cardiovascolari, cura il mal di testa e stimola la normale attività del sistema nervoso.

Tags:

Lascia una risposta