Non dire bugie migliora la salute

8 agosto 2012 12:300 commenti

Secondo quanto emerge da un recente studio effettuato da un gruppo di scienziati dell’Università di Notre Dame dell’Indiana, smettere di mentire aiuterebbe la salute fisiologica e psicologica. Gli scienziati hanno sottoposto a un test durato dieci settimane 110 individui di età compresa tra i 18 ed i 71 anni. Ogni settimana metà dei volontari veniva “costretto” a non dire neppure una bugia.

L’ordine era molto preciso (“Non potete mentire per alcuna ragione”). L’altra metà del gruppo invece non riceveva alcuna indicazione al comportamento da seguire.


Ebbene nel corso delle settimane è emerso un dato molto interessante che legava le bugie e la salute: praticamente ogni qual volta che il tasso delle bugie saliva, la salute dei partecipanti tendeva a scendere e nel momento in cui le bugie diminuivano la salute tendeva invece a migliorare.

Anita Kelly, professore di psicologia ed autore principale della ricerca ha spiegato molto semplicemente il nesso fra bugie e salute. Il gruppo cui era stato impedito di mentire ha detto in media circa tre bugie in meno la settimana ottenendo di conseguenza un miglioramento della salute in 4 aree in media.

Mentire di meno ha fatto riscontrare una minore presenza di mal di gola, raffreddori, mal di testa. Anche dal punto di vista psicologico sono stati riscontrati miglioramenti e i partecipanti hanno riscontrato meno sensi di malinconia e di tensione. I risultati dello studio sono stati molto chiari: mentire (che sia una piccola bugia o qualcosa di più articolato) viene associato a un notevole aumento dello stress e di conseguenza a disturbi di carattere psicologico.






Tags:

Lascia una risposta