Nuove cure per la malaria

4 maggio 2013 09:540 commentiDi:

farmaci 4La malaria è una malattia ancora endemica in molte zone del globo, tra cui spiccano, per i loro primati negativi, l’ Africa e l’ India. Ma la buona notizia è che la ricerca scientifica sta ottenendo sempre maggiori risultati nella cura di questa patologia anche mortale, attraverso lo studio e la messa a punto di nuove terapie.

Rischi per i viaggiatori in posti esotici e non

Si sfruttano, ad esempio, al momento, i benefici offerti dalle cosiddette terapie combinate, che si basano sull’ uso degli estratti di artemisia, una pianta di origine asiatica.

Scoperto potenziale vaccino contro la malaria

Le nuove terapie a base di artemisia sono dunque chiamate Act, acronimo per Artesiminin-based combination therapy, e vengono adoperate laddove si trova resistenza ai farmaci tradizionali. In alternativa possono anche essere effettuati dei cicli a base di artemisia e dei suoi principi attivi, quali l’ artemisinina, con somministrazione in monoterapia.

E per incentivare la diffusione di queste cure nelle zone più colpite e più a rischio, il Fondo globale Aids – malaria – Tbc, attraverso il meccanismo finanziario Amf-m ha stretto degli accordi sui prezzi delle cure Act a base di artemisia, per cui il loro costo si è ridotto di circa l’ 80% a partire dal 2009.

Tags:

Lascia una risposta