Nuove cure per la miopia nei bambini

15 settembre 2014 11:300 commentiDi:

occhio

Recenti studi medici hanno dimostrato che le giovani generazioni degli anni 2000 sono più inclini di quelle del passato a soffrire di problemi di miopia. La ragione di questa maggiore incidenza delle patologie oculistiche nei bambini deve essere ravvisata in parte nella diffusione di una maggiore scolarizzazione sin dalla più tenera età, in parte nel maggiore e a volte massiccio uso che si fa dei dispositivi elettronici, i quali tendono a lungo andare a modificare la capacità visiva. 

La miopia aumenta stando troppo tempo davanti allo schermo

I bambini, per lo più avviati ad abitudini sbagliate in fase di lettura, sono cioè portati a sviluppare forti miopie sin dalla più tenera età, in seguito al prolungato utilizzato di schermi led e lcd e a breve distanza. Un lavoro da vicino che non favorisce la conservazione di un’ottima vista da lontano. Ma se aumenta l’incidenza della miopia nei bambini aumentano anche le cure e i trattamenti innovativi per risolvere il problema.


La miopia degenerativa

Oggi infatti gli occhiali non sono più gli unici dispositivi per la correzione della miopia nei bambini. Esistono anche altre tipologie di rimedi, come le lenti a contatto per bambini e farmaci appositi a base di atropina.

Le lenti a contatto possono essere utili nei bambini perché i loro occhi tendono a tollerarle addirittura meglio di quelli degli adulti. Inoltre la correzione per mezzo delle lenti a contatto produce effetti di comfort visivo sicuramente migliori.

Esistono però anche ulteriori alternative che arrivano dalle cure farmacologiche a base di farmaci innovativi. L’atropina ad esempio è una sostanza che riesce a controllare la progressione miopica se somministrata ai bambini in bassi dosaggi. Si diffondono oggi infatti in Italia preparazioni galeniche acquistabili in farmacia dietro prescrizione oculistica in grado di migliorare dli effetti della progressione miopica.






Tags:

Lascia una risposta