Pagamento ticket pronto soccorso su diagnosi in uscita in Lombardia

11 maggio 2012 08:500 commenti

D’ora in avanti nella regione Lombardia i 25 euro di ticket che dovranno pagare coloro che si recheranno al pronto soccorso per problemi di salute giudicati poco gravi non verranno sborsati sulla base della valutazione clinica fatta dal medico nel momento in cui il paziente è entrato al pronto soccorso ma sulla base del referto finale al momento dell’uscita dall’ospedale.

L’obiettivo della misura è ovviamente quello di ridurre gli accessi al pronto soccorso da parte di tutte quelle persone colpite da patologie o disturbi che possono essere curati dal medico di base. Ne deriva quindi che pazienti considerati all’ingresso in via prudenziale codici verdi, qualora nel corso della visita si rivelino meno gravi rispetto a quanto ipotizzato, verranno trasformati in codice bianco e quindi all’uscita verrà loro imposto il pagamento del ticket.


CLASSIFICAZIONE DEI FARMACI

Il pagamento del ticket sulla base del referto finale, tuttavia, è solo una delle novità contenute nella delibera della Regione. Tra queste figura anche l’introduzione di monitor in sala d’attesa che consentiranno ai familiari di seguire passo passo la situazione del loro parente, in modo tale da evitare che questi restino ad aspettare per ore senza ricevere alcuna notizia.

POSSIBILE CURA PER I CELIACI

Al fine di ridurre i tempi di attesa dei pazienti che si recano al pronto soccorso, inoltre, in ciascuna struttura dovranno essere previsti gli ambulatori, in funzione dalla 8 alle 20, e che avranno quindi il compito di occuparsi dei casi meno gravi. In questo modo, dunque, si renderà il tutto più veloce differenziando i casi meno urgenti da quelli più gravi.






Tags:

Lascia una risposta