Home / Salute / Partorisce due gemelline e poi muore di influenza

Partorisce due gemelline e poi muore di influenza

Una mamma di 35 anni ha cercato in tutti i modi di non demordere e nonostante le sue gravi condizioni di salute è riuscita a mettere al mondo le sue bambine. Carla Pisanu, questo è il suo nome di battesimo, originaria di Bari Sardo, un paesino in provincia di Nuoro, lo scorso gennaio si recò in ospedale, perché non si sentiva affatto bene. I medici del nosocomio di Sassari si accorsero sin da subito che il suo quadro clinico era assai complicato e piuttosto grave. Effettuate le prime analisi sulla donna si accorsero che purtroppo la stessa aveva contratto il virus AH1N1, susseguito poi dall’aggravante di una polmonite acuta che le determinò una poca ossigenazione polmonare.

La mamma ha lottato molto per dare alla luce le sue bambine

Fin da subito Carla fu ricoverata presso l’azienda ospedaliera universitaria di Sassari, nel reparto di rianimazione; viste le sue gravi condizioni e la sua poca età gestazionale la donna, grazie all’aiuto dei medici giunse alle venticinquesima settimane, a tal punto i dottori decisero di praticarle un parto cesareo e far nascere le piccole gemelle. Le nasciture venute alla luce il 12 gennaio scorso, non destano preoccupazione, sono tuttora ricoverate nel reparto di terapia intensiva neonatale. Le attenzioni dei medici si rivolsero alla giovane mamma, una equipe specializzata formata da ginecologi, ostetriche, infettivologi, anestesisti, rianimatori, tutti si presero cura della donna, tanto da far ricorso esplicito a Comitato Etico chiedendo l’uso di somministrazione di un farmaco sperimentale proveniente da Londra. Purtroppo Carla Pisanu, ciò nonostante le molteplici cure, è morta dopo quasi un mese dalla nascita delle sue gemelline.

IL virus AH1N1

Questo tipo di virus AH1N1 contieni geni dei virus aviari e suini. La tipica #influenza suina è un’infezione di tipo virale delle vie respiratorie. Il tasso di mortalità tra i maiali risulta basso. Le infezioni influenzali possono colpire non sono gli animali come ad esempio, pollame, cavalli, uccelli selvatici, ma anche gli esseri umani, che possono trasmettersi il virus tra di loro forse, tramite i suoi segmenti genici umani. I sintomi dell’influenza AH1N1 sono confondibili con quelli di una comune influenza stagionale. Quindi febbre, mal di gola, mal di testa, dolori articolari, brividi di freddo, affaticamento ecc… Il virus si diffonde da persona a persona tramite la tosse o gli starnuti. Quindi è opportuno lavarsi accuratamente le mani e usare dei fazzoletti nei momenti in cui si tossisce o si starnutisce proprio per evitare il contagio altrui.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *