Percepire le emozioni

26 gennaio 2013 08:210 commentiDi:

Uno studio realizzato in Giappone e pubblicato su Psychological Science ha visto come i giapponesi e gli olandesi valutano le emozioni degli altri. Lo studio ha trovato che i giapponesi prestano maggiore attenzione al tono della voce piuttosto che all’espressione del viso. Al contrario, gli olandesi si concentrano maggiormente sull’espressione del viso.

L’autostima per una vita soddisfacente

I ricercatori hanno mostrato attori giapponesi e olandesi che esprimono una frase in modo arrabbiato e felice. I video sono stati modificati in modo che al tono arrabbiato corrisponda un’espressione felice e viceversa.

I partecipanti giapponesi e olandesi hanno guardato il video in entrambe le lingue ed è stato chiesto loro di valutare se la persona era felice o arrabbiata. Lo studio ha mostrato che i partecipanti giapponesi prestano maggiore attenzione al tono della voce, anche quando è richiesto loro di concentrarsi sulle espressioni facciali. I ricercatori hanno suggerito che questi dati rispecchino i diversi modi di comunicare che dipendono dalla realtà contestuale.

Il ricercatore Akihiro Tanaka ha commentato: “Penso che i giapponesi tendono a nascondere le loro emozioni negative con un sorriso, ma è più difficile nascondere le emozioni negative nella voce”.

I risultati suggeriscono che il controllo emotivo è la norma culturale in Giappone. Nelle culture in cui l’espressione delle emozioni è più ampia come negli Stati Uniti, ci si concentra soprattutto sulla bocca e sull’espressione facciale.

Le emozioni sono quindi legate al contesto culturale e anche il modo di leggerle, di comprenderle e di dargli significato cambiano.

Tags:

Lascia una risposta