Perché i passati di verdura tolgono la fame

27 novembre 2012 14:240 commentiDi:

Una ricerca da poco pubblicata sull’European Journal of Clinical Nutrition spiega perché i passati di verdura siano costantemente consigliati in tutti quei regimi alimentari che hanno come scopo la riduzione dell’apporto delle calorie giornaliere e il mantenimento di un persistente senso di sazietà nei pazienti.

Lo studio è stato condotto da un’equipe di nutrizionisti inglesi della Oxford Brookes University che in tre giorni diversi hanno somministrato a 12 persone gli stessi cibi sotto formati diversi (solidi, semisolidi e sotto forma di crema). Gli studiosi hanno così rilevato che i cibi cremosi comportano un maggior tempo di svuotamento gastrico, provocando di conseguenza un senso di pienezza più duraturo. 


Che si tratti di una vellutata di zucca, di una crema di patate con verdure  o di una vellutata di carciofi e porri, gli effetti dunque sono sempre gli stessi: le zuppe hanno una capacità saziante superiore rispetto ai cibi solidi e si dimostrano particolarmente indicate per coloro che si trovano a dieta. I ricercatori inglesi, tuttavia, hanno anche rilevato che i cibi sotto forma cremosa provocano, a differenza degli altri, un maggiore aumento della glicemia postprandiale, dovuto alla maggiore digeribilità dei carboidrati.

La soluzione migliore in fatto di nutrizione sarebbe quindi rappresentata da un “ibrido”, in cui le verdure si presentano sotto forma di crema ma i carboidrati, come il riso, l’orzo la pasta e le patate, devono essere mantenuti integri.






Tags:

Lascia una risposta