Perché le persone si offendono?

19 gennaio 2013 22:200 commenti

Capita spesso di essere accusati di avere offeso una persona anche se non se ne aveva la volontà. E capita anche di sentirsi offesi. Perché questo succede? Di base perché gli esseri umani hanno bisogni emotivi che gli altri possono anche non capire.

Ogni persona ha dei bisogni emotivi di base, di sentirsi felice, e questi bisogni devono essere ogni tanto soddisfatti almeno un po’. I bisogni emotivi comprendono, ad esempio, il bisogno di sicurezza e di protezione, la necessità di dare e di ricevere attenzione, la necessità di avere scopi e finalità, la necessità di stare bene al livello fisico, la necessità di essere legati a qualcosa di più grande come una comunità, degli ideali, delle credenze ecc., il bisogno di intimità, il bisogno di essere stimolati.
Ma come si possono offendere le persone?


Si offendono le persone quando non si considerano i loro bisogni emozionali di base. Dire alcune parole che possono essere sgradevoli per un’altra persona e causare dolore, anche se non si è consapevoli.
In generale, se si tiene al rapporto con una persona, che può essere di amicizia o avere una connotazione emotiva più importante, si sta attendi a non offenderla. E si sa come fare a non offenderla perché la si conosce e quindi si rispetta maggiormente la sua realtà psicologica ed emotiva.






Tags:

Lascia una risposta