Perché si fuma?

23 novembre 2012 15:350 commentiDi:

Che fumare faccia male, sia le tradizionali sigarette sia il tabacco cosiddetto “tranciato”, ormai lo sanno anche i bambini. E lo sanno perché le campagne informative ed educative nelle scuole sono aumentate mentre a livello scientifico venivano scoperti gli effetti negativi del fumo sulla salute. Diverse ricerche hanno dimostrato che smettere di fumare o comunque ridurre le sigarette aumenta l’aspettativa di vita delle persone.

Perché il fumo fa male

Ma perché si fuma? Perché si inizia a fumare?
I motivi sono tanti ed hanno a che fare con motivazioni di tipo psicologico. Tradizionalmente si dice che si inizia a fumare per sentirsi grandi. In questo c’è del vero, ma la verità è più profonda. In adolescenza si fuma per la ricerca di identità e per il bisogno di tragredire. Trasgredire ai genitori serve a capire quanto l’adolescente si può spingere in avanti nella ricerca dell’autonomia e della propria identità.
Si inizia spesso a fumare anche a scuola, e il significato è quello di sentirsi parte di un gruppo, accettati come membri. L’adolescente può anche conoscere i rischi legati al fumo, ma sa anche che questi si svilupperanno nel tempo. Egli potrebbe quindi preferire sentirsi accettato dal gruppo perché è un problema del presente che vuole risolvere.

 

 

Tags:

Lascia una risposta