Polmoni dei fumatori protetti con la vitamina D

24 luglio 2012 11:420 commenti

Secondo uno studio condotto dai ricercatori del Brigham and Women’s Hospital di Boston (Usa), la vitamina D non è solo indispensabile per garantire la buona salute delle ossa, in quanto favorisce l’assorbimento a livello intestinale di calcio e fosforo, ma aiuta anche a proteggere i polmoni dei fumatori da un rapido declino della funzione polmonare. Questo ovviamente non vuole dire che assumendo vitamina D si diventa immuni dai danni del fumo, semplicemente lo studio ha riscontrato un aiuto in tal senso da parte di tale vitamina, che a quanto pare sarebbe capace di rallentare gli effetti devastanti delle sigarette sui polmoni.


Più nel dettaglio, i ricercatori hanno osservato gli effetti della vitamina D e del fumo sulla funzione polmonare in un arco di tempo di vent’anni su 626 adulti. I risultati, pubblicati sulla rivista American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine, hanno evidenziato che nei fumatori con carenza di vitamina D si verificava una riduzione del volume espiratorio forzato (FEV1), che si attestava al di sotto dei 12 ml, mentre i soggetti che non presentavano carenza di vitamina D mostravano una riduzione media di 6,5 ml.

Gli effetti sui polmoni della vitamina D potrebbero essere dovuti alle sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, tuttavia i ricercatori avvertono anzitutto che saranno necessari altri studi che ne confermino i risultati, poiché questo era uno studio osservazionale e non clinico, e soprattutto sottolineano che per salvaguardare la salute dei polmoni è importante smettere di fumare piuttosto che assumere integratori o fare incetta di alimenti che contengono vitamina D.






Tags:

Lascia una risposta