Prestiti in aumento per andare dal chirurgo plastico

25 gennaio 2012 16:130 commenti

Secondo un recente sondaggio circa mille italiani al mese chiedono un prestito o un finanziamento per potersi permettere un semplice “ritocchino” o per sottoporsi ad un vero e proprio intervento di chirurgia estetica. I dati sono allarmanti, perché in un momento di grave crisi economica le persone dovrebbero dare priorità ad altri fattori, ma a quanto pare la voglia di essere fisicamente perfetti spinge buona parte della popolazione a rivolgersi alle banche per migliorare il proprio aspetto.

La segnalazione è stata fatta da Prestiti.it, broker online per il confronto prestiti, il quale ha deciso di analizzare da vicino il fenomeno fornendo una statistica con tanto di percentuali, sesso dei richiedenti e professione per ottenere dei risultati il più possibile accurati. Dalle prime statistiche è emerso che circa il 56% dei richiedenti sono uomini con un età media che si aggira intorno ai 40 anni, il 12% sono liberi professionisti, i dipendenti pubblici sono l’11% del totale, mentre il 15% è rappresentato da pensionati, casalinghe e disoccupati.

La cifra richiesta solitamente ammonta a 9.200 euro, che gli appassionati del genere decidono di rimborsare in 5 anni, ossia 52 mesi. Forse è proprio la possibilità di dilazionare il prestito che spinge sempre più italiani a indebitasi e a chiedere trattamenti di ogni genere. Dall’analisi delle richieste di finanziamento emerge infatti, che vengono scelti semplici interventi come rinoplastica, mastoplastica additiva e il trapianto di capelli, che costano relativamente poco e non vanno a gravare eccessivamente sul bilancio famigliare.

Tags:

Lascia una risposta