I probiotici – I veri benefici e gli effetti collaterali

22 settembre 2014 11:280 commentiDi:

yogurt

Nelle diete alimentari sono sempre più in voga anche in Italia gli alimenti che contengono i probiotici, ovvero quei batteri e quei microrganismi che possono aiutare l’organismo umano a svolgere le proprie funzioni. I probiotici trovano essenzialmente posto all’interno della flora batterica intestinale e sono conosciuti come i batteri buoni o saprofiti, con termini scientifico, che aiutano l’uomo a svolgere determinate funzioni metaboliche. 

Le qualità salutari dello yogurt

Ai batteri buoni si associano infatti moltissimi benefici nei confronti dell’organismo umano. Tra questi ad esempio il fatto di aiujtare a prevenire alcune malattie, come l’obesità, le allergie, l’asma, le dermatiti, o il fatto di aiutare l’organismo contro l’ipertensione e a migliorare la sopravvivenza dopo i trapianti.


> Cosa sono i probiotici

La lista dei possibili benefici dei probiotici tende però ad allungarsi e per questo motivo oggi tali microrganismi sono stati inseriti all’interno di molti prodotti, anche non direttamente connessi con l’alimentazione umana, come i cosmetici. E’ utile sapere però che in natura esistono numerosi batteri che possono fregiarsi di questo titolo e che non è sufficiente assumere un qualsiasi tipo di probiotico per avere i relativi benefici.

Bisogna ricordare, poi, che, secondo quanto affermato anche dall’OMS, i probiotici sono organismi viventi e devono mantenere questo loro stato, ma possono anche creare a contatto con i diversi ospiti alcuni effetti collaterali. L’attività biologica di cui sono responsabili questi batteri infatti dipende dal ceppo di appartenenza e le quantità sono fondamentali di solito per influenzare le reazioni aspettate. Meglio preferire i probiotici che riportano l’indicazione del ceppo batterico utilizzato.

Nei soggetti con elevata permeabilità intestinale, come i prematuri o i pazienti in terapia intensiva, i probiotici possono provocare infezioni, ma vi sono anche ceppi ben noti e ben studiati.






Tags:

Lascia una risposta