Progeria – Che cos’è la malattia dell’invecchiamento precoce

1 ottobre 2014 10:000 commentiDi:

Medici 01

Più che una malattia rara, è una patologia genetica rarissima, ma pur in Italia vi sono individui che ne soffrono. Si tratta della progeria, ovvero della malattia dell’invecchiamento precoce, che causa nelle cellule umane un decadimento tale da farle assomigliare presto a quelle di una persona molto avanti con gli anni. Anche se l’individuo di cui fanno parte ne ha meno,  molto meno. 

La 14 enne col corpo di una 105 enne

E’ questa la sintomatologia della progeria appunto, una patologia molto rara riconosciuta in soli 103 casi nel mondo. Tanto che su di essa è stata sviluppata anche la sceneggiatura di un famoso film interpretato da Bradd Pitt, Il curioso caso di Benjamin Button, in cui la malattia dell’invecchiamento precoce fa da filo conduttore ad una trama romanzata.


Rallentare l’invecchiamento con le cellule staminali

Negli individui malati di progeria, tuttavia, il decadimento fisico tipico dell’età anziana non si accompagna affatto anche a quello intellettivo, che resta ancorato alla sua reale età biologica. La diagnosi di questa malattia genetica avviene in genere nei primi mesi di vita del bambino in seguito ad un forte rallentamento della crescita.

In Italia, la malattia è stata conosciuta meglio solo negli anni ’90 quando sono comparsi i primi casi ed è tuttora rarissima. Uno dei centri di ricerca e di studio della malattia si trova a Boston, negli Stati Uniti, ma ancora non esiste una cura adeguata al problema. Per il momento la ricerca si limita a cercare di migliorare la qualità della vita dei pazienti e ad alleviare i sintomi più fastidiosi.

In Italia uno dei pochissimi pazienti affetti da progeria è un ragazzo di 19 anni che abita in provincia di Vicenza, Sammy Basso.

 






Tags:

Lascia una risposta