Quali sono gli alimenti che contengono più pesticidi?

26 agosto 2014 15:560 commentiDi:

frutta-e-verdura

Quando mangiamo numerose sostanze di origine chimica possono entrare nel nostro organismo attraverso i cibi che ingeriamo. Una buona parte di queste sono le stesse sostanze che vengono utilizzate in agricoltura per portare a compimento una produzione agricola in quantità abbondante e in un tempo abbastanza ridotto. Sono soprattutto verdure e frutti, infatti, gli alimenti che risultano più ricchi di pesticidi, veleni e anti – parassitari utilizzati in diverse fasi della coltivazione. 

Cosa significa mangiare cinque porzioni di frutta e verdura al giorno

Il modo per non entrare in contatto con tali sostanze, la maggior parte delle quali provoca effetti decisamente negativi sull’organismo, è quella di evitare di comprare i cibi che potenzialmente possono contenerne alte quantità, o che per loro caratteristica sono portate ad assorbirne anche quando i trattamenti vengono fatti in piccole dosi.

Frutta e verdura – Perché è importante mangiarla in estate

Ecco quindi una piccola rassegna dei cibi che contengono la più elevata percentuale di pesticidi, alimenti che nella lista della spesa andrebbero acquistati solo se provenienti da agricoltura biologica.

Uno degli alimenti più soggetti ad incamerare dei pesticidi sono le zucchine, un ortaggio che tende ad essere attaccato nel corso della coltivazione da infezioni di tipo virale. Per questo motivo i pesticidi sono utilizzati nella loro coltura.

Al secondo posto, quasi incredibile a dirsi, si trovano le mele, che spesso sono soggette a trattamenti di tipo antiparassitario piuttosto pesanti. Le sostanze chimiche qui hanno la tendenza a raccogliersi nella buccia, ma se si comprano mele biologiche è possibile mangiare anche quella.

Un altro ortaggio particolarmente sensibile ai prodotti chimici e tendente ad incamerarli sono i peperoni, che hanno una consistenza spugnosa  e una buccia molto sottile.

Nella lista dei cibi più ricchi di pesticidi e veleni si trovano anche le patate, che sono delle vere e proprie calamite non sono per i prodotti chimici ma anche per i metalli pesanti.

Completano la lista infine le pesche, un frutto difficile da coltivare in proprio senza che si ammali, da comprare sempre e rigorosamente bio.

Tags:

Lascia una risposta