Quando i medicinali fanno male?

4 dicembre 2012 20:470 commentiDi:

I medicinali sono i preparati farmacologici che nascono dalle scoperte scientifiche in campo medico. È grazie ai medicinali se la vita dell’essere umano si è allungata e molte sofferenze possono essere lenite. La ricerca medica ha fatto grandi progressi e oggi è possibile curare molti problemi di salute, anche se non tutti.

L’attività fisica si prescrive come i medicinali


Ad esempio, la scoperta della penicillina da parte di Fleming, con i suoi studi ripresi successivamente, ha permesso di sconfiggere molte infezioni che fino agli anni quaranta erano letali. Batava un graffio per rischiare la vita, mentre oggi ci sono gli antibiotici che ci salvano.

I medicinali, quindi, fanno bene e ci permettono di vivere più a lungo. I medicinali, però, possono fare anche male. Fanno male quando si esagera nelle dosi e nei tempi, fanno male quando si prendono senza consiglio medico e fanno male quando se ne abusa. Ad esempio, se si abusa degli antibiotici, oltre che rischiare problemi allo stomaco, si possono “abituare” i batteri cattivi, con il risultato di diventare più vulnerabili alo sviluppo di determinate malattie.

Tutti i medicinali hanno poi degli effetti collaterali, cioè possibili effetti dannosi per l’organismo. Bisogna quindi stare attenti a questi effetti e utilizzare i medicinali solo quando sono prescritti dal medico.






Tags:

Lascia una risposta