Quante calorie si assumono a Pasqua?

20 aprile 2014 17:590 commentiDi:

pasqua

Pasqua e Pasquetta, due giorni di vacanza in cui, per tradizione, si compiono come a Natale e Capodanno, sontuosi pranzi tra amici e parenti. In Italia, infatti, il cibo resta comunque il denominatore comune di queste giornate, indipendentemente dal mondo in cui le si trascorre, se in famiglia o con gli amici, se a casa o all’estero. 

Ma quanto “pesano” sul nostro organismo, in termini di calorie, le portate che compongono, secondo la più onorata delle tradizioni gastronomiche italiane, il menu di Pasqua? Quante calorie si assorbono attraverso la classica colomba o le uova di cioccolato, l’agnello al forno con le patate o la pastiera napoletana? Ecco la risposta.

Le calorie del menu di Pasqua

Il menu di Pasqua inizia in moltissime parti d’Italia con un primo a base di carne, come le tagliatelle all’uovo al ragù di agnello. Un piatto come questo può apportare fino a 534 calorie, e, se si aggiunge anche del formaggio grattugiato, si può arrivare addirittura a 580 calorie.


A Pasqua, poi, re della tavola, è il secondo a base d’agnello. La carne di agnello è una carne molto grassa, anche se alcuni tagli, come il cosciotto o la cotoletta risultano leggermente più magri. E’ necessario in ogni caso preferire le parti magre cotte al forno e non fritte. Con 100 grammi di agnello magro si assumono circa 160 calorie.

Altro piatto della tradizione può essere poi la torta pasqualina, una ricetta salata, a volte più tipica del menu di Pasquetta, che apporta, per ogni 100 grammi, circa 234 calorie.

Uno dei dolci tipici di Pasqua, di origine napoletana ma oggi diffusa in tutta Italia, è infine la pastiera, molto buona ma purtroppo molto calorica: con una fettina si può arrivare anche a 700 calorie. A confronto, invece, la colomba industriale appare “quasi” dietetica, con sole 367 calorie.

E dulcis in fundo le immancabili uova di Pasqua, per cui bisogna fare le opportune distinzioni tra cioccolato al latte e cioccolato fondente: 550 calore per le prime e 515 per le seconde.






Tags:

Lascia una risposta